Ufficio di Roma - Rome Office


Superare le barriere: per una cooperazione più efficace nel Mediterraneo su migrazione

Pubblicazione

By


Il dossier migrazione rimane la questione dominante nelle relazioni Europa-Nord Africa. I policy maker europei rimangono convinti che il rafforzamento dei partenariati con gli stati del Nord Africa rappresenti la chiave per la gestione dei flussi migratori. 

Il nuovo rapporto ECFR a cura di Tasnim Abderrahim, Visiting Fellow del Programma MENA, analizza la questione migratoria dal punto di vista di Marocco, Algeria e Tunisia, offrendo una prospettiva regionale di analisi critica sulle proposte europee di policy, incluse le già discusse piattaforme di sbarco, ampiamente rifiutate in tutto il Nord Africa, e misure di sicurezza più ampie volte a rafforzare il blocco dei flussi diretti verso l’Europa.

Il rapporto ECFR descrive le priorità che andranno a definire possibili futuri accordi, suggerendo dove e come gli europei dovrebbero affidarsi alla cooperazione locale per la gestione dei confini e dei rimpatri.

La questione migratoria resterà una delle priorità in agenda del prossimo vertice UE-Lega Araba previsto a inizio 2019, e del vertice di Marsiglia sul Mediterraneo promosso da Macron per luglio 2019. Affinché si raggiungano risultati concreti, Europa e paesi nord africani dovrebbero delineare con maggiore chiarezza le proprie rispettive posizioni.

DOWNLOADPDF

AUTRICE

Tasnim Abderrahim è Visiting Fellow del Programma MENA di ECFR dove si occupa di rapporti UE-Africa in materia di immigrazione. Ha precedentemente lavorato come Junior Policy Officer allo European Centre for Development Policy Management in Maastricht ed è stata ricercatrice presso il Centre des Etudes Méditerranéennes et Internationales a Tunisi. 

CONTATTI MEDIA

Per commenti ed interviste: Ana Ramic,[email protected] T: +49 (0) 30 3250510-27 M: +49 (0) 151 65114216 [email protected]

Altre pubblicazioni