Ufficio di Roma - Rome Office


Mappatura dell’influenza europea in Medio Oriente e Nord Africa: per un impegno europeo più inc

Pubblicazione

By


Le turbolenze in Medio Oriente e Nord Africa riguardano l’Europa direttamente, la cui influenza nella regione non è mai stata così debole.

Nonostante i notevoli partenariati economici e politici con gli attori regionali, gli europei non sono stati in grado di influenzare i grandi cambiamenti in corso. Tale fallimento ha comportato costi elevati per l'Europa.

“Mapping European Leverage”, un importante progetto di ECFR, analizza il ruolo dell'Europa in Medio Oriente e Nord Africa. Il progetto mostra come l'Unione europea e gli Stati membri possano essere più influenti nel perseguimento dei propri interessi fondamentali.

Tra le principali conclusioni del rapporto:

- Piuttosto che avere una mano debole, l'UE ha una mano forte sebbene lo usi molto debolmente. L'UE non sarà mai una potenza militare, ma dispone di importanti strumenti di influenza economica e politica che spreca a causa della mancanza di una strategia globale.

- Più della metà dei partecipanti ad un sondaggio ECFR sostiene una maggiore assertività da parte dell'alto rappresentante dell'UE per gli affari esteri e la politica di sicurezza sulle questioni dell’area MENA. Tuttavia, per superare la sfida della divisione dell'UE e gli sforzi per minimizzare l'impatto di ogni iniziativa comune, l'impegno dell'Europa con la regione MENA dovrebbe puntare ad una maggiore attenzione alle piccole coalizioni europee.

- La profonda mancanza di unità dell'Europa sulle questioni relative alla regione MENA compromette fondamentalmente la sua capacità di proteggere i suoi interessi fondamentali. Quasi la metà degli intervistati sostiene che l'UE abbia bisogno di un posizionamento collettivo per aumentare la sua autonomia strategica sulle questioni MENA. L'UE e gli Stati membri sono anche ampiamente considerati troppo dipendenti dalla leadership statunitense. I contributi regionali a questo progetto forniscono un’analisi critica dell'attuale posizione dell'Europa.

- L'UE dovrebbe perseguire politiche più intelligenti che convoglino le risorse disponibili in un programma politico più coerente. Gli attori europei dovrebbero andare oltre l’attuale approccio che, caratterizzato da accordi a breve termine, indebolisce la loro influenza nella regione. Per questo motivo, oltre il 60% degli intervistati ha definito il ruolo regionale dell'UE come "abbastanza inefficace".

"Superare le sfide interne ed esterne non è facile e richiederà un notevole sforzo e capitale politico. Gli europei devono affrontare una serie di prove impegnative in Medio Oriente e Nord Africa, e devono fare di più per canalizzare il loro potere combinato in uno strumento di influenza più incisivo", afferma Julien Barnes-Dacey, responsabile del programma per il Medio Oriente e il Nord Africa di ECFR.

In un ambiente globale in rapida evoluzione, in cui l'ordine liberale guidato dagli Stati Uniti è in declino a causa dell'avanzare di realtà geopolitiche e poteri forti, è imperativo che gli europei imparino ad agire autonomamente.

Riguardo al progetto:

  • "Mapping European Leverage" mappa e quantifica gli strumenti europei di influenza nella regione MENA, considerando capacità politiche, militari ed economiche.
  • Descrive i punti di vista di funzionari ed esperti di tutti i 28 Stati membri dell'UE sulla politica europea della regione MENA in una serie di grafiche visuali.
  • Include 12 analisi di esperti che analizzano l'influenza regionale europea dal punto di vista degli stati chiave della regione MENA, Russia e Stati Uniti.
  • Fornisce una valutazione analitica da parte degli esperti MENA di ECFR su come gli europei possano utilizzare più efficacemente gli strumenti di influenza disponibili.

Link alla metodologia completa. Il progetto è realizzato dal Programma MENA di ECFR con contributi esterni.

Altre pubblicazioni